Notizie

Centro di Bologna: arresto congiunto di Polizia e Guardia di Finanza

Nella notte appena trascorsa gli uomini delle Volanti della Questura di Bologna e i Baschi Verdi della Guardia di Finanza hanno tratto in arresto un uomo resosi responsabile di molteplici reati tra cui rapina continuata, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Nello specifico, alle ore 01.30 circa, una pattuglia di Baschi Verdi impegnata in un servizio di controllo economico, mentre percorreva via Irnerio, veniva allertata da un gruppo di ragazzi che chiedeva soccorso, in quanto erano stati aggrediti da un cittadino extracomunitario di nazionalità camerunense (M.S.G. di anni 30) il quale, poco prima, li aveva derubati di un paio di telefoni cellulari e, alla loro reazione, li aveva malmenati.

Gli operanti, dopo aver individuato e raggiunto l’aggressore procedevano ai rituali controlli Tuttavia il soggetto dapprima cercava di strappare dalle mani i documenti ad uno dei due finanzieri e, successivamente, si scagliava violentemente sull’altro militare tentando di sfilargli la pistola d’ordinanza dalla fondina.

Dopo una breve colluttazione iniziale il soggetto riusciva a divincolarsi, cercando di allontanarsi venendo però prontamente raggiunto e immobilizzato dagli operanti.

Pochi attimi dopo giungevano sul posto un’altra pattuglia della Guardia di Finanza e una volante della Polizia di Stato le quali, operando in modo congiunto, supportavano i militari che avevano arrestato il rapinatore, il quale, sferrando calci e pugni provocava a tre finanzieri contusioni guaribili in sette giorni e ad un agente contusioni guaribili in tre giorni. L’intervento congiunto permetteva di bloccare definitivamente l’aggressore.

A seguito del giudizio odierno è stata disposta la convalida dell’arresto ed applicata la misura della custodia cautelare in carcere.

 

Fonte: Questura di Bologna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *