Salute e Benessere

L’importanza di utilizzare un buon materasso e i rischi di un prodotto mediocre

Il 30% circa della nostra vita lo passiamo a riposare e recuperare energie. Tuttavia questo nostro riposo è facilmente intaccabile da vari fattori come un errato stile di vita, un’alimentazione poco sana e dallo stress che accumuliamo giorno per giorno.

La giornata si può affrontare in modo migliore e con le dovute energie se diamo maggiore importanza al materasso, abbinato ad un buon cuscino ed una buona rete a doghe.

Il materasso migliore non esiste, esiste però quello giusto per ogni esigenza.

Molto spesso i clienti non sono propensi a modificare il tipo di supporto col quale dormono, semplicemente perché sono abituati a questo e non vogliono testare le ultime tecnologie. Un piccolo consiglio per costoro è quello di correggere tale supporto con qualche centimetro di memory foarm, un materiale innovativo che sostiene il corpo e ne prende la forma, abbinato comunque ad una struttura rigida. In quando spostare una persona abituata a strutture rigide su una troppo morbida potrà causare, soprattutto nei primi giorni, dei problemi ad adattarsi al nuovo materasso impedendo di dormire nel modo giusto.

 

Per i soggetti che amano dormire su supporti naturali, quindi più elastici rispetto alle molle il materasso giusto è sicuramente quello con lastre in 100% lattice di origine naturale. Tutti i tipi di materasso, che siano a molle, in lattice o in memory foam presentano lavorazioni che permettono di regolare il peso del corpo, sostenendo differenzialmente il corpo grazie alle particolari lastre assemblate tra loro con colle a base d’acqua.

Esistono anche materassi molto più economici perché meno complessi, che sembrano anch’essi dei buoni alleati per il nostro riposo ma internamente presentano imprevisti assurdi. Bisogna prestare molta attenzione alle vendite online, sono qui che avvengono la maggior parte di truffe sulla qualità del prodotto.

Spesso il tessuto del materasso viene snobbato, tuttavia ha la sua importanza poiché in base al materiale aumenteranno il comfort e la salute di chi vi riposa. Essi devono essere anallergici, traspiranti e antibatterici. Un materasso che costa davvero poco senz’altro avrà qualcosa che non va!

Le migliori posizioni per un sonno corretto

Un sano riposo, corretto e continuativo, lo si ha minimizzando gli spostamenti causati da un sonno movimentato. Se non riusciamo a trovare la posizione adatta al nostro riposo, il nostro corpo, seppur dormiente, continuerà a cercare la posizione ideale. Il rischio è che ci si sveglierà più a pezzi di prima. Per ovviare a questo problema non da poco occorre bene salvaguardarsi con delle piccole accortezze.

Una fra tutte, è importante non dormire mai meno di sei ore. Se dovessi riposare meno rischierai disturbi come cefalee, cali di concentrazione e anche perdita di appetito.

Aiuta la schiena con un materasso alto e non troppo morbido o rigido.Il peso della schiena deve essere distribuito adeguatamente e soprattutto non deve toccare le doghe.

Un altro fattore importante è che se soffri di cervicale, il disturbo potrebbe dipendere dal cuscino. Provarne molti e scegliere se sarà il caso di acquistarne uno alto o basso è la cosa migliore da fare, in modo da migliorare il benessere della schiena.

Se il tuo riposo è a pancia in su o di lato, il cuscino a modello saponetta sarà quello ideale. Se invece soffri di dolore al collo, quello a doppia onda regalerà sogni migliori.

I criteri nella scelta di un materasso

Il miglior criterio è dare a dei professionisti del settore le vostre caratteristiche fisiche.

E’ di  indispensabile importanza sapere il peso che il materasso dovrà sopportare e se ci sono disturbi vari. Anche conoscere dove si è abituati a dormire è un altro buon aiuto che consentirà agli esperti del riposo di consigliare il materasso più adeguato.

Scegliere il materasso solamente in base al prezzo comporta il rischio di effettuare un acquisto sbagliato, che potrà aumentare lo stress fisico e mentale.

Materassi morbidi o rigidi?

L’importante è che si utilizzino supporti che regalino il massimo beneficio durante la notte.

Non importa utilizzare materassi morbidi o rigidi,in quanto è una cosa soggettiva. Bisogna perciò capire qual è il materasso più adatto a se stessi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *